TERMINI E CONDIZIONI GENERALI B2C (business to consumers)

Le presenti Condizioni Generali di Contratto (CGC) disciplinano la compravendita a distanza di prodotti agroalimentari e di generi alimentari effettuata dalla società M&M Solution S.r.l. (P.Iva/c.f. 08058490726), con sede legale in Adelfia (Ba), Via Martiri di Nassiriya, n. 7 iscritta al registro delle imprese al n. REA BA – 601267, mediante il portale store.thatsapulia.it

L’accettazione delle presenti condizioni generali costituisce il presupposto per poter usufruire del servizio fornito dalla società M&M Solution S.r.l.. Pertanto, si invitano gli utenti a prendere visione delle suddette condizioni generali prima di procedere alla navigazione sul portale store.thatsapulia.it e all’acquisto dei prodotti.

2. Definizioni

Di seguito, per facilitare la comprensione delle seguenti Condizioni Generali di Contratto, si riportano le definizioni di alcuni termini che verranno utilizzati nel prosieguo, restando inteso che le definizioni al plurale si applicheranno al relativo termine al singolare e viceversa:

“Consumatore”: si intende per consumatore la persona fisica o giuridica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta. 

“Professionista”: la persona fisica o giuridica che agisce nell'esercizio della propria attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale, ovvero un suo intermediario. 

“Cliente”: si intende per cliente la persona fisica o giuridica che procede all’acquisto di uno o più prodotti presenti sul portale. 

“Venditore”: assume la qualifica di venditore la società M&M Solution S.r.l. la quale procede alla vendita dei beni presenti sul portale ai clienti consumatori che procedono al relativo acquisto.

“Produttore e/o fornitore”: si intende per produttore e/o fornitore il fabbricante del bene o il fornitore del servizio, o un suo intermediario, nonchè l'importatore del bene o del servizio nel territorio dell’Unione europea o qualsiasi altra persona fisica o giuridica che si presenta come produttore identificando il bene o il servizio con il proprio nome, marchio o altro segno distintivo.

“Utenti”: si intendono utenti coloro che interagiscono, a vario titolo, con i servizi forniti dalla società M&M Solution S.r.l., e con il portale store.thatsapulia.it dalla stessa gestito.

“Portale”: per portale si intende il sito-web gestito dalla società M&M Solution S.r.l. per la vendita dei prodotti ivi presenti.

“Codice del Consumo”: si intende per Codice del Consumo il D.Lgs. 6 settembre 2005, n. 206.

3. Oggetto del contratto

Oggetto del presente contratto è la vendita da parte dalla società M&M Solution S.r.l. di prodotti agroalimentari e generi alimentari che saranno acquistati online da parte del cliente sul sito internet store.thatsapulia.it

L’oggetto della vendita, il relativo costo e tutte le informazioni ulteriori pratico-operative inerenti ai Servizi sono indicati nella pagina web relativa, i cui contenuti, comunque, il cliente dichiara di ben conoscere.

Il cliente si impegna a prendere visione, prima di procedere alla conferma del proprio ordine, delle presenti condizioni generali e ad accettarle mediante l’apposizione di un flag nella casella indicata. Nell’e-mail di conferma dell’ordine, il cliente riceverà il link per scaricare e archiviare una copia delle presenti condizioni generali.

4. Campo di applicazione

Le presenti condizioni generali di contratto trovano applicazione esclusivamente del caso in cui il cliente, persona fisica o giuridica, rivesta la qualità di consumatore. Le presenti condizioni generali di contratto, invece, non troveranno applicazione nel caso in cui il cliente, persona fisica o giuridica, proceda all’acquisto dei prodotti presenti sul portale per il perseguimento di finalità connesse all’esercizio dell’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale.

Il servizio di vendita dei prodotti presenti sul portale è svolto dalla società M&M Solution S.r.l. la quale assume la qualifica di venditore a tutti gli effetti di legge.

Per poter procedere all’acquisto dei prodotti presenti sul portale occorre che il cliente proceda preventivamente a registrarsi su di esso attraverso l’inserimento dei dati richiesti.

Il venditore non ha il possesso materiale dei prodotti presenti sul portale. I prodotti, infatti, rimangono sempre nella disponibilità materiale dei produttori e/o fornitori, legati da specifici accordi negoziali con il venditore, i quali provvederanno alla spedizione degli stessi direttamente nei confronti dell’acquirente una volta che sia pervenuta la conferma dell’ordine.

Ciò comporta che solamente i produttori e/o fornitori hanno la conoscenza della reale disponibilità dei prodotti presenti sul portale e che nessuna responsabilità potrà essere attribuita al venditore da parte dell’acquirente in caso di indisponibilità di un prodotto o di esaurimento dello stesso.

Più in particolare, il servizio di vendita funziona nel seguente modo:

il cliente procede ad inviare l’ordine di acquisto di uno o più prodotti presenti sul portale;

il venditore, che non ha la materiale disponibilità del prodotto, trasmetterà l’ordine direttamente al produttore e/o al fornitore;

il produttore e/o il fornitore provvederà alla spedizione del prodotto o dei prodotti ordinati direttamente al cliente che lo ha ordinato per il tramite del portale.

6. Modalità di invio dell’ordine di acquisto e conclusione del contratto

La presenza dei prodotti in vendita sul portale non costituisce una proposta irrevocabile di acquisto nei confronti del cliente.

Il cliente, dopo aver inserito tutti i dati richiesti, procede ad inviare l’ordine di acquisto cliccando su apposito pulsante presente nella pagina del prodotto selezionato previa accettazione delle presenti condizioni generali di contratto mediante l’apposizione di un flag nella casella indicata.

Il venditore procederà a trasmettere l’ordine direttamente al produttore e/o fornitore del prodotto. Contestualmente all’invio dell’ordine, il cliente procederà al pagamento del dei prodotti selezionati. Il cliente riceverà la notifica di pagamento all’indirizzo e-mail fornito in fase di registrazione sul sito internet store.thatsapulia.it e confermato in occasione dell’invio dell’ordine. In caso di mancato pagamento dei prodotti selezionati, l’ordine non potrà essere gestito e il contratto di compravendita non potrà giungere a conclusione.

Dopo l’invio dell’ordine, il cliente riceverà una e-mail riepilogativa la quale non costituisce conferma dell’ordine di acquisto, ma ha solamente finalità informativa. 

Il contratto di compravendita si intenderà concluso tra le parti, con tutti gli effetti che ne derivano, solo dopo che il cliente avrà ricevuto e-mail di conferma dell’ordine. In tale e-mail saranno indicati anche i riferimenti identificativi del produttore e/o fornitore dei prodotti selezionati. La conferma dell’ordine è subordinata alla disponibilità del prodotto o dei prodotti presso i produttori e/o fornitori e alla accettazione da parte di questi ultimi. In caso contrario, il cliente riceverà una e-mail informativa con la quale sarà reso edotto della eventuale indisponibilità del prodotto o prodotti selezionati o della mancata accettazione dell’ordine. In tal caso, il cliente potrà scegliere se annullare l’ordine, con conseguente diritto alla restituzione dell’importo eventualmente versato, oppure scegliere prodotti diversi da quelli selezionati, oppure attendere che il prodotto torni ad essere disponibile presso il produttore e/o fornitore.

7. Condizioni di spedizione dei prodotti acquistati

Essendo i prodotti esposti sul portale nella esclusiva disponibilità materiale dei produttori e/o fornitori, avvenuta la conferma dell’ordine, la spedizione dei prodotti acquistati dal cliente sarà eseguita direttamente dai produttori e/o fornitori, secondo le modalità scelte al momento dell’invio dell’ordine di acquisto. 

Nessuna responsabilità potrà essere attribuita al venditore in caso di perdita o danneggiamento dei prodotti per un fatto imputabile al vettore o in caso di ritardo nella consegna della merce imputabile a quest’ultimo. Ai sensi dell’art. 63 del Codice del Consumo, inoltre, il rischio della perdita o del danneggiamento dei beni, per causa non imputabile al venditore, si trasferisce al consumatore soltanto nel momento in cui quest'ultimo, o un terzo da lui designato e diverso dal vettore, entra materialmente in possesso dei beni.

Nel caso in cui i prodotti selezionati vengano consegnati in ritardo oppure in caso di danneggiamento o perdita imputabile al vettore, il cliente deve darne tempestivamente comunicazione al venditore per permettere a quest’ultimo di far valere la responsabilità del vettore ai sensi dell’art. 1693 c.c. Al riguardo, nessuna responsabilità potrà essere riconosciuta al venditore nel caso in cui il vettore si rifiuti di rimborsare i costi sostenuti e di risarcire l’eventuale danno subito dal cliente.

 8. Esercizio del diritto di recesso

Ai sensi dell’art. 52 del Codice del Consumo il consumatore dispone di un periodo di 14 (quattordici) giorni per recedere da un contratto a distanza o negoziato fuori dei locali commerciali senza dover fornire alcuna motivazione e senza dover sostenere costi diversi da quelli previsti all’art. 56, comma 2, e all’art. 57.

Il periodo di recesso termina dopo 14 (quattordici) giorni dal giorno in cui il consumatore o un terzo, diverso dal vettore e designato dal consumatore, acquisisce il possesso fisico dei beni o nel caso di beni multipli ordinati dal consumatore mediante un solo ordine e consegnati separatamente, dal giorno in cui il consumatore o un terzo, diverso dal vettore e designato dal consumatore, acquisisce il possesso fisico dell’ultimo bene.

Ai sensi dell’art. 59, comma 1, lett. c), d) ed e) del Codice del Consumo, il diritto di recesso i non si applica relativamente a:

la fornitura di beni confezionati su misura o chiaramente personalizzati;

la fornitura di beni che rischiano di deteriorarsi o scadere rapidamente; 

la fornitura di beni sigillati che non si prestano ad essere restituiti per motivi igienici o connessi alla protezione della salute e sono stati aperti dopo la consegna.

Il diritto di recesso, inoltre, è escluso nei confronti del soggetto che abbia proceduto all’acquisto del prodotto o dei prodotti per il perseguimento di finalità connesse all’esercizio dell’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale.

Vista la natura dei prodotti, il diritto di recesso è escluso anche nel caso in cui i prodotti siano stati aperti  o alterati i loro sigilli ovvero nel caso in cui l’acquirente abbia manomesso il prodotto in modo tale da non poter essere più utilizzato.

Ricevuta la comunicazione di recesso, il venditore provvederà a gestire la relativa pratica e a comunicare al cliente le modalità e i tempi di restituzione dei prodotti e al rimborso del prezzo eventualmente già corrisposto per l’acquisto. L’importo sarà restituito al cliente solamente dopo che la merce sarà pervenuta al venditore.

9. Obblighi e responsabilità del venditore

Il venditore ha l’obbligo di consegnare al consumatore beni conformi al contratto di vendita. Ai sensi dell’art. 129, comma 2, lett. a), b), c), d), del Codice del Consumo i beni si presumono conformi al contratto se:

sono idonei all'uso al quale servono abitualmente beni dello stesso tipo;

sono conformi alla descrizione fatta dal venditore e possiedono le qualità del bene che il venditore ha presentato al consumatore come campione o modello;

presentano la qualità e le prestazioni abituali di un bene dello stesso tipo, che il consumatore può ragionevolmente aspettarsi, tenuto conto della natura del bene e, se del caso, delle dichiarazioni pubbliche sulle caratteristiche specifiche dei beni fatte al riguardo dal venditore, dal produttore o dal suo agente o rappresentante, in particolare nella pubblicità o sull'etichettatura;

sono altresì idonei all’uso particolare voluto dal consumatore e che sia stato da questi portato a conoscenza del venditore al momento della conclusione del contratto e che il venditore abbia accettato anche per fatti concludenti. 

Responsabile dell’eventuale danno cagionato da difetti dei prodotti sarà unicamente il produttore così come previsto dall’art. art. 114 del Codice del Consumo. Pertanto, il venditore non potrà essere considerato responsabile per eventuali danni derivanti dal mancato rispetto, da parte dei produttori, della normativa, di origine nazionale e comunitaria, concernente la sicurezza dei prodotti alimentari, le modalità di produzione e la commercializzazione degli stessi, l’etichettatura e la pubblicità. 

Il venditore, inoltre, non potrà essere ritenuto responsabile nel caso in cui il perimento o danneggiamento del prodotto acquistato sia derivato per colpa dell’acquirente. 

10. Reclami

In caso di non conformità o di vizi che possano rendere il bene acquistato inidoneo all’uso in base alla natura dello stesso, il cliente può inviare un reclamo, entro 8 (otto) giorni dalla scoperta del vizio, al venditore il quale, ove ne sussistano i presupposti, potrà procedere a al rimborso di quanto corrisposto per l’acquisto del prodotto difettoso o a sostituirlo con un altro dello stesso tipo.

11. Obblighi e responsabilità del cliente

Il cliente garantisce che i dati comunicati al venditore sono corretti e completi e si impegna a comunicare immediatamente al venditore di volta in volta qualsiasi cambiamento dei dati forniti e a confermare nuovamente l’esattezza dei dati aggiornati, dietro specifica richiesta, entro 7 (sette) giorni dalla data di ricevimento di detta richiesta.

Il cliente, sia in fase di registrazione sia durante la procedura di invio dell’ordine, si obbliga a fornire tutti i dati necessari per permettere al venditore di eseguire la propria prestazione. Nessuna responsabilità potrà essere attribuita al venditore nel caso in cui il cliente abbia comunicato dati errati e/o non veritieri.

Il Cliente si impegna a mantenere assolutamente segrete eventuali password ottenute per l’accesso al servizio di vendita fornito dalla società M&M Solution S.r.l. per il tramite del portale nonché ad informare tempestivamente la società  qualora venisse a conoscenza del fatto che la password è nota a soggetti terzi non autorizzati. Nel caso in cui per colpa del cliente, soggetti terzi vengano in possesso delle credenziali di accesso al servizio e pongano in essere atti contrari alla legge, il cliente risponderà per i costi dell’uso distorto nonché a titolo di risarcimento danni nei confronti della società M&M Solution S.r.l.

12. Modalità di pagamento

Prima dell’invio dell’ordine, il cliente potrà selezionare una delle modalità di pagamento indicate in apposita sezione del portale. 

Il venditore non si assume nessuna responsabilità per eventuali malfunzionamenti dei servizi di pagamento né per utilizzi impropri o illegali posti in essere dagli utenti.

13. Prevenzione di frodi e riconoscimento 

All’atto della visita dei nostri siti viene verificato in automatico se vi siano ragioni per sospettare un uso distorto della nostra piattaforma di shopping on-line, sia attraverso i dati dell’ordine (ad esempio, beni acquistati, nominativo, indirizzo di posta, indirizzo di posta elettronica, indirizzo di consegna, mezzo di pagamento e coordinate bancarie), sia attraverso l’impiego di cookies (ovvero piccoli file di testo localmente memorizzati nella cache del browser) ovvero di un visitatore ID che può contenere dati di controllo anonimo sul terminal che il cliente usa (ad esempio, la risoluzione dello schermo ovvero la versione del sistema operativo) che ci consentono di riconoscere il cliente con un certo grado di affidabilità una volta che il medesimo torna sulla nostra piattaforma web dal medesimo computer. Nel caso in cui emergano elementi tali da far sospettare frodi, un dipendente della società M&M Solution S.r.l.  verificherà la valutazione e gli elementi sui quali si fonda. Nel caso in cui il venditore non dovesse autorizzare l’ordine del cliente, quest’ultimo ne sarà informato. Dietro relativa richiesta, il venditore renderà altresì note le ragioni alla base della propria decisione.

La società M&M Solution S.r.l. non è tenuta a controllare che la presenza in rete del cliente non infranga in alcun modo la legge. 

La società M&M Solution S.r.l. non risponde per violazioni delle norme in tema di concorrenza, marchi, diritto d’autore e di proprietà intellettuale e nemmeno per altre violazioni di diritto commesse dal cliente durante l’utilizzo dei servizi. Questo vale in particolar modo anche per l’uso delle immagini presenti nel portale anche quelle fornite dai produttori e/o fornitori. 

14. Legge applicabile - Foro competente

Il presente contratto è regolato solo ed esclusivamente dalla legge italiana, secondo la quale dovrà essere risolta ogni eventuale controversia tra le Parti.

Per qualsiasi eventuale controversia che dovesse sorgere in relazione alle presenti condizioni generali ed ai contratti stipulati sulla base delle medesime, le Parti espressamente riconoscono la competenza esclusiva del Foro di Bari.

Qualora il cliente sia un consumatore, la competenza territoriale è quella del giudice del luogo di residenza o domicilio del consumatore.

 

15. Diritti di proprietà intellettuale

Le Parti si danno reciprocamente atto che la titolarità dei diritti di proprietà intellettuale relativi al contenuto dei prodotti e servizi, spetta esclusivamente alla società M&M Solution S.r.l..

Al contempo, è vietata la riproduzione e/o l’uso dei marchi e di ogni altro segno distintivo di cui è titolare la società M&M Solution S.r.l.

Approvazione espressa di clausole

Il cliente dichiara di aver preso conoscenza di tutte le sopraesposte clausole e di approvare specificatamente, ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del Codice Civile, le seguenti clausole: 5 (Condizioni del servizio di vendita),  6 (Modalità di invio dell’ordine di acquisto e conclusione del contratto), 7 (Condizioni di spedizione dei prodotti acquistati), 8 (Esercizio del diritto di recesso), 9 (Obblighi e responsabilità del venditore), 11 (Obblighi e responsabilità del cliente), 12 (Modalità di pagamento), 13 (Prevenzione di frodi e riconoscimento), 14  (Privacy), 15 (Legge applicabile - Foro competente), 16 (Diritti di proprietà intellettuale).

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI B2B (business to business)

1. Campo di applicazione

Le presenti condizioni generali di contratto trovano applicazione esclusivamente nel caso in cui il cliente, persona fisica o giuridica, proceda all’acquisto dei prodotti presenti sul portale per il perseguimento di finalità connesse all’esercizio dell’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale. Le presenti condizioni generali di contratto, invece, non troveranno applicazione nel caso in cui il cliente, persona fisica o giuridica, assuma la qualifica di consumatore. 

2. Condizioni di spedizione dei prodotti acquistati

Essendo i prodotti esposti sul portale nella esclusiva disponibilità materiale dei produttori e/o fornitori, avvenuta la conferma dell’ordine, la spedizione dei prodotti acquistati dal cliente sarà esclusivamente a carico dei produttori e/o fornitori, unici soggetti responsabili. 

Pertanto, nessuna responsabilità può essere attribuita alla società M&M Solution S.r.l. in caso di ritardo della consegna della merce, perimento della stessa, inadeguatezza dell’imballaggio e per tutte le altre eventuali problematiche che possono verificarsi in occasione alla fase di spedizione e non imputabili al venditore. 

Nel caso in cui si verifichino alcune delle problematiche summenzionate, il cliente dovrà darne tempestiva comunicazione al venditore il quale si limiterà ad inoltrarle ai produttori e/o fornitori che hanno curato la spedizione o, comunque, a mettere in contatto il cliente con il produttore e/o fornitore anche al fine di far valere la eventuale responsabilità del vettore ai sensi dell’art. 1693 c.c.. Al riguardo, nessuna responsabilità potrà essere riconosciuta al venditore nel caso in cui il vettore si rifiuti di rimborsare i costi sostenuti e di risarcire l’eventuale danno subito dal cliente.

3. Esclusione del diritto di recesso

È escluso qualsiasi tipo di recesso a seguito del perfezionamento dell’acquisto.

4. Obblighi e responsabilità del venditore

Ai sensi dell’art. 1490, comma 1, c.c., il venditore è tenuto a garantire che la cosa venduta sia immune da vizi che la rendano inidonea all’uso a cui è destinata o ne diminuiscano in modo apprezzabile il valore.

In forza delle limitazioni di responsabilità di cui all’art. 1490, comma 2, c.c., il venditore non può essere considerato responsabile di quei vizi strettamente connessi alle modalità di produzione e di conservazione dei prodotti dei quali unici soggetti responsabili sono i produttori e/o fornitori. Il venditore, inoltre, non può essere considerato responsabile se il vizio si è verificato per colpa del cliente.

Trattandosi di prodotti agroalimentari o di generi alimentari, il venditore non potrà essere considerato responsabile per eventuali danni derivanti dal mancato rispetto, da parte dei produttori, della normativa, di origine nazionale e comunitaria, concernente la sicurezza dei prodotti alimentari, le modalità di produzione e la commercializzazione degli stessi, l’etichettatura e la pubblicità. 

Il venditore, inoltre, non potrà essere ritenuto responsabile nel caso in cui il perimento o danneggiamento del prodotto acquistato sia derivato per colpa dell’acquirente. 

Il venditore, infine, non potrà essere considerato responsabile per abusi e violazioni di legge posti in essere dai produttori e/o fornitori e dai clienti nell’utilizzo del servizio di vendita.

5. Legge applicabile - Foro competente

Il presente contratto è regolato solo ed esclusivamente dalla legge italiana, secondo la quale dovrà essere risolta ogni eventuale controversia tra le Parti.

Per qualsiasi eventuale controversia che dovesse sorgere in relazione alle presenti condizioni generali ed ai contratti stipulati sulla base delle medesime, le Parti espressamente riconoscono la competenza esclusiva del Foro di Bari.